MAN_Museo d'Arte Provincia di Nuoro

Main site sections

Progetto Airport Museum Box

15.04.2022

Il progetto

Il progetto Airport Museum Box, a cura della Fondazione Nivola e promosso dalla Provincia di Nuoro, nasce dall’esigenza di migliorare la visibilità dei musei del Nuorese, in particolare del Museo MAN di Nuoro, del Museo Nivola di Orani e del Museo delle Maschere di Mamoiada.

I musei coinvolti hanno vocazioni differenti, ma sono legati fra loro da esigenze e obiettivi comuni, e si distinguono per una proposta culturale articolata e innovativa, che li rende centrali nella cultura e nel turismo culturale del territorio. Per le loro caratteristiche, i loro pubblici e le loro attività, sono tre musei trainanti dalla strategia di sviluppo del Piano di Rilancio del Nuorese.

Airport Museum Box porta all’aeroporto di Olbia installazioni di artisti internazionali che rappresentano, con il loro lavoro libero e originale, l'anima culturale comune ai tre musei. Tutti loro fanno uso di vari media: fotografia, video, pittura e scultura. Le opere finite sono il risultato di un processo di elaborazione portato avanti in stretto contatto con i musei posti in rete da questo progetto.

L'artista

Francesco Simeti è l’artista scelto dal Museo MAN: autore di un universo visivo che mediante una commistione di elementi naturalistici e surreali, che spaziano dalla botanica alle miniature medievali, conduce un’analisi sullo sviluppo della storia naturale, mostrandone la relazione con la storia sociale umana. Simeti ha progressivamente costruito una visione dove la logica dell’antropocene e del dominio dell’uomo sul naturale lascia il passo a un ritorno dirompente della natura, pronta a riguadagnare spazi e territori in libera evoluzione, mostrando la sua indifferenza alla presenza umana.

L'installazione

L’intervento di Simeti all’aeroporto di Olbia - You Belong Outside - è una riflessione sui paradossi e i contrasti tra il mondo della comunicazione corporate a fini commerciali e il dibattito attuale sulla sostenibilità ambientale e l’imprescindibile necessità di ripensare l’ambiente naturale in termini di protezione e difesa.

L’installazione dell’artista è un’esperienza mimetica che prova a contrastare la sintassi commerciale delle immagini presenti in ogni parte della struttura di aviazione per infiltrarvi una diversa prospettiva che si serve tuttavia del medesimo linguaggio di marketing. Molteplici slogan pubblicitari, soprattutto nell’ambito dell’automotive, settore privilegiato per inserzioni commerciali negli aeroporti, hanno da anni costruito una strategia di greenwashing a difesa dell’ambiente, mediante narrazioni grottesche e paradossali (come i SUV che “amano l’aria pulita”).

Il progetto You Belong Outside di Simeti articola nelle sale dell’aeroporto una proliferazione a collage di immagini naturali assemblate artificialmente, accompagnate da slogan tratti dal marketing pubblicitario per sedurre lo spettatore sino a illudere e confondere la sua capacità percettiva. 

In sintonia con la storia della pittura di paesaggio in Sardegna presente nella collezione del museo e l’attività attuale del MAN, che ha incentrato il proprio programma su una riflessione dedicata al mondo del Mediterraneo e al ripensamento in esso delle relazioni uomo-ambiente, il progetto di Simeti si manifesta come un dialogo diretto con il territorio dell’isola.

Biografia

Francesco Simeti (1968, Palermo) vive e lavora a Brooklyn (New York).

È conosciuto per le sue installazioni site-specific realizzate attraverso un approccio multidisciplinare e utilizzando wallpaper, sculture e collage tridimensionali. Nelle sue opere l’artista presenta scenari di natura incontaminata che ad uno sguardo più attento rivelano contesti più complessi. Simeti si appropria di immagini tratte da quotidiani e riviste modificandole digitalmente e le riarrangia creando pattern che associano a un forte appeal visivo un aspetto più critico sollevando domande sul ruolo dell’immaginario mediatico nella società contemporanea. Ha presentato i suoi lavori in numerose gallerie, istituzioni e spazi espositivi in Italia e all’estero.

Tra le sue mostre recenti Homemade, Magazzino Italian Art, New York, Eruzioni: Pompei e Santorini, Scuderie del Quirinale, Roma, Refugiuma cura di Yulia Topchiy, Assembly Room, New York, Big towersa, ICA Singapore, Swell, Open Source Gallery, Brooklyn e Armed, Barbed and Halberd-Shapeda, Milano. Le sue opere fanno parte delle collezioni di The Cooper Hewitt, National Design Museum, New York, The Philadelphia Museum, Philadelphia, The Victoria and Albert Museum, London, Civiche Raccolte Musei di Milano, Milano e Palazzo Belmonte Riso, Museo d’Arte Contemporanea, Palermo. Attualmente Simeti sta lavorando a diversi interventi d’arte pubblica tra i cui progetti per Chicago Transit Authority a Chicago e il Multnomah County Health Department Headquarters a Portland in Oregon. Ha recentemente concluso la residenza presso ISCP - International Studio & Curatorial Program di New York.

 

 

Multimedia

Share on:

Home  |   Legal annotations  |   Privacy  |   Credits  |   ConsulMedia 2014