MAN_Museo d'Arte Provincia di Nuoro

Sezioni principali del sito

L’evento immobile

Sfogliare il tempo

17.02  -  06.05.2012

Dal 17 febbraio al 6 maggio il Museo MAN ha ospitato la rassegna L’evento immobile, curata da Cristiana Collu, Saretto Cincinelli e Alessandro Sarri, rinnovando l’ormai consolidata partnership con il centro espositivo “Casa Masaccio” di San Giovanni Valdarno. La mostra è nata dall’idea - conseguente quella di Borges di associare l’universo a una biblioteca (di Babele) - di equiparare il tempo ad un libro (infinito), a qualcosa che è dunque possibile leggere, interpretare, sfogliare con modalità sempre diverse. Un’ipotesi azzardata da cui deriva l’espressione idiomatica “sfogliare il tempo” utilizzata come sottotitolo per la sesta edizione di questa rassegna. La mostra ha analizzato, attraverso la presentazione di opere video e cinematografiche, ciò che di permanente e di fisso resiste in ogni immagine in movimento e, parallelamente, ha indagato la disponibilità del tempo ad essere colto nel proprio intervallo. La manifestazione ha cercato di delineare una sorta di tempo in stato vegetativo, una temporalità in stato d’arresto, in stallo, tale da non poter essere derubricata a semplice movimento o a semplice stasi. In una sorta di ritorno alle origini la rassegna ha spaziato da film mitici e seminali come La jetée di Chris Marker e Nostalgia di Hollis Frampton, a lavori storici di Ken Jacobs e Malcolm Le Grice, per giungere sino ai nostri giorni con opere di Rob Carter, George Drivas, Paolo Meoni, Alejandro Moncada, Alexandra Navratil, Alexandros Papathanasiou, Katja Pratschke & Gustáv Hámos, Margot Quan Knight, Katherine Segura Harvey, Kathrin Sonntag, Jutta Strohmaier, Arnold von Wedemeyer.       

Condividi su:

Home  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits  |   ConsulMedia 2014