MAN_Museo d'Arte Provincia di Nuoro

Sezioni principali del sito

Arte a misura

23.02  -  04.07.2012

Il MAN ha proseguito il dialogo con il territorio e con la città di Nuoro attraverso il progetto Arte a misura. Nato da un’dea di museo come possibile luogo diffuso di creazione e di incontro, Arte a misura ha invitato 5 artisti sardi a pensare un’opera per la vetrina di uno dei principali negozi di abbigliamento della città, il Sotgiu Store.

Vincenzo Pattusi

Vincenzo Pattusi 23 febbraio - 14 marzo: Legato alla manualità del fare arte, l’artista dipinge su ogni tipo di supporto traendo la sua ispirazione dal quotidiano e dalla cultura popolare, dal fumetto, come dal cinema di ricerca. In una sorta di data-base virtuale acquisisce e rielabora continuamente informazioni che provengono dai canali più disparati. Presenta la sua opera come una sorta di monumentale arazzo che rivela l’appartenenza al mondo dei writers, ma anche il legame con la tradizione sarda, visibile nei motivi decorativi di tessuti e patterns che fanno da fondale alle figure.

Giulia Casula

Giulia Casula 22 marzo - 11 aprile Attraverso la realizzazione di opere fotografiche, video e installazioni, l’artista rappresenta le suggestioni visive del suo quotidiano. Estrania lo spettatore, con l’intenzione di fargli rivivere un’esperienza personale, quel ricordo lontano che affiora nella mente durante il dormiveglia attraverso sensazioni confuse e senza dettaglio. E’ la sensazione del deja-vù, in cui si mescolano familiarità ed estraniamento. Le sue opere sono investigazioni territoriali e concettuali, riflessioni sul tempo e sulla memoria, ricostruite in una forma estetica e poetica di critica sociale. 

Vincenzo Grosso

Vincenzo Grosso 19 aprile - 9 maggio É interessato all’arte di strada e al writing. La sua ricerca si concentra sul segno che indaga sperimentando diversi materiali trovati e oggetti, legni, plastiche. Assembla, trasforma, definisce e mette insieme elementi dando vita a una particolare archeologia del futuro. Ogni segno è frammento, parte di un tutto insondabile e invisibile. I suoi ultimi lavori pittorici focalizzano l’attenzione sulle post architetture e le possibili conseguenze degli eccessi del mondo moderno. 

Rita Correddu

Rita Correddu 17 maggio - 6 giugno Concentra la sua ricerca nell’osservare la realtà per suggerire, attraverso delicate sottolineature, con interventi minimi talvolta effimeri o destinati a svanire, confondendosi, nuove possibilità di azione e di visione. Indaga le forme espressive del vissuto umano, dove si manifestano memoria personale e collettiva, attraverso storie antiche e presenti, reali o immaginate. Suoni, immagini, parole dette, scritte, supportano una ricerca che inizia dal luogo, luogo di riflessione, luogo pubblico, opera diffusa nel tempo e nello spazio: una variazione sull’idea di monumento contemporaneo. 

Alessandro Biggio

Alessandro Biggio 14 giugno - 4 luglio Punto di partenza dell’artista per il suo lavoro sono le imperfezioni fisiche, i materiali di scarto o divenuti privi di funzione, tutti gli elementi in cui è presente una forte componente autobiografica o affettiva. L’obiettivo non è comunque preservarne il ricordo ma innestarci sopra un’altra ipotesi di realtà. Come una nuova costruzione che poggia su delle macerie, nelle sculture come nelle installazioni, il suo lavoro trova in questa precarietà il suo senso.

Condividi su:

Home  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits  |   ConsulMedia 2014